Visit Sogliano al Rubicone - Scopri Sogliano - Centro storico e borghi diffusi - Montetiffi - Banner New

Il borgo di Montetiffi è inserito in un’area di circa 1400 ettari riconosciuta Sito di Interesse Comunitario per la presenza di numerosi luoghi di valore naturalistico e storico-artistico e meta del Cammino di San Vicinio.

Sorge sulla sommità di un’alta rupe, insieme alla millenaria Abbazia di San Leonardo, costruita in pietra concia a metà del secolo XI e donata ai monaci di San Benedetto. L’abbazia è uno dei monumenti romanici più importanti dell’Emilia Romagna per antichità e bellezza. L’interno conserva antiche opere d’arte: affreschi della scuola riminese del Trecento, una fonte battesimale del secolo XVII, epigrafi del secolo XIV.

I locali dell’ex Canonica abbaziale ospitano il “Museo Agostino Venanzio Reali – Arte e poesia” che raccoglie oltre cento opere – pitture, disegni, terrecotte – di Venanzio Reali (1931 – 1994) frate cappuccino nativo di Ville Montetiffi. Questo singolare “artista della fede” fu biblista, pittore, poeta e scultore.

Scendendo dal borgo di Montetiffi lungo la Via della Rupe – stretto e antico sentiero scavato nella roccia – si giunge sino al Torrente Uso ed al Ponte Romanico, costruito attorno all’anno 1000. Costituiva un importante collegamento tra Romagna, Montefeltro e Toscana e serviva anche per il contrabbando di polvere da sparo, tabacco e alcool. Accanto al ponte si trovano i ruderi dell’antico Molino Tornani e le suggestive Marmitte dei Giganti, opere delle natura.

Montetiffi è tradizionalmente il paese dei tegliai, unico luogo in Italia in cui continua la plurisecolare arte della produzione di teglie per la cottura della piada utilizzando esclusivamente metodi artigianali. La lavorazione che porta un masso di argilla a divenire il piatto tintinnante su cui si cuocerà la “piada, pane di Romagna” è lunga e laboriosa, ma ricca di poesia.

L’ultimo laboratorio di Teglie è nella vicina Ville Montetiffi, piccolo borgo in cui vi è la casa natale di Padre Venanzio Reali.

Da non perdere:

Da non perdere:

Fotogallery